Hi, How Can We Help You?

Sentenza n. 20210/2015 –...

Sentenza n. 20210/2015 – Diritto del Lavoro

La Corte di Cassazione, sezione lavoro, nella sentenza n. 20210/2016 ha stabilito che spetta al giudice di merito stabilire se l’allontamento dalla propria abitazione del lavoratore assente per malattia configuri o meno violazione degli obblighi di buona fede e correttezza del dipendente, volti a consentire l’esercizio del potere di controllo attribuito al datore di lavoro dall’art. 6 della L. n. 300/70: il giudice dovrà tener presente che l’interesse del datore di lavoro a tale controllo va contemperato con l’esigenza di libertà del lavoratore. La violazione di detti obblighi, se accertata, legittima il licenziamento per giusta causa solo se, valutata non solo nel suo contenuto oggettivo, ma anche nella sua portata soggettiva e in relazione alle circostanze del caso concreto, appaia meritevole della massima sanzione espulsiva, avuto riguardo al principio di proporzionalità stabilito dall’art. 2106 del codice civile.

Share Post