Hi, How Can We Help You?

Sentenza n. 25069/2015 –...

Sentenza n. 25069/2015 – Diritto del Lavoro

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 25069/2015 ha stabilito che, nell’ambito di un rapporto di lavoro subordinato, il dipendente che non usufruisce dei riposi può diventare vittima di stress da lavoro-correlato: la circostanza, a sua volta, diventa fonte di danno risarcibile. In effetti, l’usura che deriva da un maggiore sforzo profuso per il lavoro, di regola dovrebbe trovare una forma di compensazione contrattuale, cosicché la retribuzione accordata al lavoratore non subisca una decurtazione ingiusta per effetto dell’eccessivo dispendio di energie lavorative. E’ il caso di quei dipendenti (come ad es. i conducenti di linea) che hanno chiesto che venisse riconosciuto il loro diritto ad avere un’indennità sostitutiva per ogni ora o frazione di ora di riposo giornaliero / settimanale non goduto nei termini del Regolamento CEE n. 3228 del 20 dicembre 1985 richiamato dall’art. 174 del Decreto Legislativo n. 285/1992.

Share Post